Soggiorni formativi per i giovani del Lazio.

Coinvolgere le ragazze e i ragazzi tra i 12 e i 18 anni in esperienze di apprendimento, socializzazione e di crescita personale in diversi ambiti come green e turismo sostenibile, agrifood e filiera dell’agroalimentare, scienze dello sport e benessere, arti e mestieri dello spettacolo, storia e tradizioni regionali, nuove tecnologie e mondo digitale.

È questo l’obiettivo del bando da due milioni di euro per la realizzazione di Soggiorni Formativi, da svolgere nel periodo compreso tra il 15 giugno e 31 dicembre 2022, per gli studenti, in particolare quelli in condizioni economiche maggiormente svantaggiate e con soddisfacenti risultati scolastici, delle Scuole secondarie superiori di primo e secondo grado, IeFp, Its, Università, Scuole tematiche di alta formazione del Lazio.

Possono presentare le proposte progettuali, in forma associata, associazioni riconosciute o non riconosciute (con esclusione dei partiti politici e sindacati), associazioni culturali o di promozione sociale o di enti di promozione sportiva, Enti del terzo settore, Federazioni sportive, con l’obbligo di partecipazione di almeno una Scuola statale o Paritaria, Ente del sistema IEFP, ITS, Università e Scuole regionali tematiche di alta formazione (Officina delle Arti Pier Paolo Pasolini, Scuola d’Arte Cinematografica Gian Maria Volonté) con una sede legale o almeno una sede operativa ubicata nel Lazio.

Anche le istituzioni formative, a loro volta, in forma associata, possono presentare una proposta progettuale con l’obbligo di coinvolgere uno dei soggetti sopra citati. La cifra complessivamente stanziata è di due milioni di euro e per ogni progetto è previsto un importo massimo di 28.800,00 euro.

Le proposte potranno essere presentate dalle ore 9:30 del 22 febbraio 2022, fino ad esaurimento delle risorse. A tal riguardo, sarà cura dell’Amministrazione comunicare la chiusura della procedura. E comunque entro e non oltre le ore 17 del 27 ottobre 2022.

“Con questo bando finalmente diamo alle studentesse e agli studenti del Lazio la possibilità di essere coinvolti in esperienze formative al di fuori della scuola, occasioni che come sappiamo sono venute meno nell’ultimo periodo a causa della crisi pandemica e delle regole sul distanziamento sociale.

Ai giovani del Lazio diamo in questo modo la possibilità di svolgere dei soggiorni formativi in Italia, esperienze molto importanti ai fini dell’apprendimento e della socializzazione, e allo stesso tempo diamo un ruolo sempre più attivo e dinamico alle istituzioni scolastiche, associative, sportive e del terzo settore che potranno organizzare queste esperienze. Vogliamo inoltre favorire il contatto sempre più immediato dei ragazzi e delle ragazze con l’ambiente naturale che consente, infatti, di acquisire una maturità più ampia e un’educazione ecologica che stimola ad una considerazione più profonda dei valori della vita nei suoi aspetti culturali, naturali e storici. Con questo bando aiutiamo gli alunni le cui famiglie vivono condizioni economiche difficili e in questo modo contrastiamo situazioni di diseguaglianza, dando a tutte e a tutti la possibilità di partecipare a occasioni extrascolastiche che mettono insieme formazione, socialità e divertimento”. Così l’assessore al Lavoro e Nuovi diritti, Scuola e Formazione della Regione Lazio, Claudio Di Berardino.

Link al bando: https://www.regione.lazio.it/notizie/formazione/avviso-pubblico-realizzazione-soggiorni-formativi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here